Le ricette vegan delle vacanze di Lady Yoga a Antibes

Nella patria dei formaggi, del foie gras, dei croissant burrosi e gustosi ecco che anche il viaggiatore vegano o salutista può trovare giorni felici. Se siete vegan con gusto, se siete stanchi di viaggiare con la magra speranza di nutrirvi d’aria senza poter godere anche del buon cibo sano ecco che la Costa Azzurra vi attende!
Non è strano trovare in questa terra di Francia, nota per il clima mite tutto l’anno, indirizzi vegan di qualità capaci di conquistare anche gli amici onnivori più golosi…
Il nostro viaggio ha come prima tappa Mentone: in questa località tra mare e monti appena varcata la frontiera si respira un’altra aria e luce…nota ai molti per il festival degli agrumi, Mentone in primavera ed estate regala festival di musica classica e pop! I più audaci si concedono una passeggiata nel piccolo cimitero arroccato nella città alta e una altra lungomare, lunghissima passeggiata a picco sul mare sulle orme di Le Corbusier al termine della quale noi consigliamo un pranzo o una cena in un grazioso ristorantino vegan Lovin Hut, situato lungo la passeggiata mare (a meno di un chilometro dalla Promenade Le Corbusier). Il ristorante fa parte di una catena asiatica d’ispirazione religiosa ma la qualità del cibo e la presentazione dei piatti vi stupirà! Sono belli, buoni e sani, unica nota stonata l’eccesso di soia in molte ricette spolverizzato e la fredda accoglienza del personale. Punto di forza i piatti crudi (come la lasagna di spinaci), le centrifughe per chi si deve dissetare dopo un bagno di sole.
Aperto fino a tardi e in alta stagione anche il pomeriggio per una merenda anche con bambini.

camminata lungomare

Nizza: qui tra mare, sole e musei ecco che il viaggiatore salutista è felice può regalarsi una lezione yoga con uno dei maestri noti in tutto il mondo, Christian Pisano e sua moglie da anni hanno creato una scuola yoga nella quale si tengono lezioni in francese ed inglese, seminari intensivi e formazione insegnanti.
La scuola si trova nel centro della città di facile raggiungimento in macchina o a piedi, ecco che non lontano sorge Speakeasy piccolo ristorantino vegan macrobiotico gestito da una signorina americana di settanta anni un po’ attempata ma brava in cucina… In fatti fa tutto lei, i piatti sono stagionali, vi è un ottimo rapporto qualità prezzo. I dolci sono il suo punto di forza sempre diversi, leggeri e buoni come piace al Prof. Berrino. Il locale è piccolo, pochi tavoli e un pittoresco pubblico di artisti, gli avventori sono estasiati dalla creatività nel piatto e dalla quantità abbondante delle pietanze tutte cucinate con prodotti biologici.
Sono ammessi i cani. Meglio prenotare.

https://www.facebook.com/profile.php?id=675139545

Antibes: metà di molti pittori e romantici, questa cittadina è famosa per il suo mercato coperto e per le spiagge. Tra le viuzze del centro ecco sorgere Sohum Yoga studio, un centro yoga eclettico perché aperto tutto l’anno e con lezioni in inglese per ogni stile. Sohum oltre a lezioni e workshop organizza post pratica, dei favolosi te e tiasane, tra torte e pasticcini anch’essi rigorosamente vegan!
Non lontano dal centro yoga ecco sorgere Chez Helen, piccolo ristorante vegano/vegetariano gestito da una simpatica coppia franco/inglese. Il ristorante è aperto solo a pranzo, chiuso la domenica, i piatti sono gustosi anche se un po’ cari. Vale la pena assaggiare la loro lasagna vegetariana e il pane che arriva dall’entroterra. Li vicino per un te io vado da Arts Thes Miss con dolci vegani.

Ci sarebbe da aprire un capitolo intero sui colli intorno a Monaco, Nice Antibes. Faccio solo alcuni nomi da verificare con i vostri propri occhi se lo vorrete: Gourdon, Eze, Vence, Saillans… a 30 minuti dal centro di Antibes una volta alla settimana andiamo a prendere l’acqua che sgorga dalla montagna nelle Gorges du Loup…
Oltre alla ristorazione si trovano diversi supermercati bio dove anche trovare un croissant caldo, bio, vegan nel piccolo negozio Biocoop ( nulla a che vedere con un supermercato italiano!, una catena con 10 negozi nel Sud Est), oppure Satoriz (altri 5 negozi) oppure La Vie Claire (altri 10 negozi). Sorprendente trovare a volte prodotti italiani assenti dei mercati biologici italiani come il Kale, o il Mizune.
Prima di concludere vi ricordo il seminario Vinyasa Yoga ad Ashtanga yoga antibes Domenica 19 Aprile alle 9:30. Info+su http://www.ashtangayogaantibes.com/

ashtanga yoga antibes

e con la mia ricetta per l’estate vi lascio:

– serotonina con tanti Abbracci, Baci e Coccole

– complesso vitaminico: B, B12, B6, D, ecc.

– bagni di sole con moderazione

– passeggiate a mare e dovunque l’aria è pura

– riposino pomeridiano e presto serale e meditazione giornaliere

– pratica del dinner skiping (saltare la cena una volta alla settimana, o stare senza mangiare per 30 ore solo succhi di frutta)

Buon viaggio

Questa voce è stata pubblicata in travel detox e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Le ricette vegan delle vacanze di Lady Yoga a Antibes

  1. traveldetox ha detto:

    L’ha ribloggato su yogainviaggioe ha commentato:

    mio pensiero tra Yoga e caldo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...